Lo Sri Lanka è il quarto maggior produttore di tè al mondo e  il secondo maggiore esportatore. Gli altopiani centrali del paese e le aree pianeggianti possono contare su numerose coltivazioni di tè che beneficiano di un clima che favorisce la produzione di tè di qualità elevata. L'industria del tè impiega (sia in maniera diretta che indiretta) più di un milione di persone. Molti dei 500.000 braccianti del tè sono Tamil che discendono dalla manodopera a basso costo importata in Sri Lanka dall’ India dai colonialisti britannici nel XIX secolo, e più della metà dei lavoratori sono donne.
Back to Top